Il borgo di Campo di Brenzone

Campo di Brenzone è un bellissimo borgo immerso tra gli ulivi sul lago di Garda. Si trova a circa 200 metri di quota.

L’itinerario per raggiungere il borgo parte da Magugnano, cittadina del lago di Garda. Scendo lungo la gardesana passo l’abitato di Malcesine quindi proseguo per circa 8 km fino a Magugnano. Mi accorgo di essere arrivato al punto di partenza perché sulla strada sul lato sinistro noto il supermercato Conad, dove subito dopo devo svoltare a sinistra. Trovo il cartello con le indicazioni per la località Campo. Salgo e quindi a sinistra trovo un parcheggio.

Chiudo la macchina, accendo il GPS e inizio la camminata.  Esco dal parcheggio svolto a sinistra quindi subito a sinistra. La strada è asfaltata e seguo sempre i cartelli per la località Campo. Cammino tra case e uliveti fino alla fine della strada.

Giro a destra e davanti ai miei occhi una bella salita con pendenza a doppia cifra. Con calma salgo e posso ammirare il lago e gli ulivi che fanno da contorno. 

Dopo questo tratto in forte pendenza mi mantengo sempre sulla strada principale seguendo anche i cartelli con le indicazioni. Ultimo tratto asfaltato quindi inizia una bellissima e antica carrareccia lastricata con pietre e ciottoli locali. Pietre e ciottoli che sono incastrati nel terreno.

Un tratto pianeggiante e all’orizzonte il borgo. Che bello sono arrivato. Attraverso un ponticello e mi trovo a destra alcune case una vicina all’altra. Campo si compone di due nuclei di abitazioni, alcune abitate ed altre disabitate. C’è solo una via centrale che divide il borgo in due nuclei e una via laterale verso il lago. divisi da una via centrale ed una via laterale verso il lago. 

Alcune case sono crollate e difatti all’ingresso dell’abitato si trova un cartello con riportato questo: PROGETTO DI RESTAURO PER IL RECUPERO DELL’ABITATO DI CAMPO DI BRENZONE.

Cammino lungo la via principale e scatto alcune foto, a dir la verità bisognerebbe scattare una foto ad ogni passo. Il luogo è davvero suggestivo. 

Alla fine della strada principale trovo la chiesa dedicata a San Pietro in Vincoli che fu eratta tra il XII e il XIV secolo. Entro e rimango davvero sbalordito da come ben conservati gli affreschi alle pareti che furono eseguiti dal maestro Giorgio da Riva nel 1358.Mi fermo in religioso silenzio.

Esco e trovo una bacheca con alcune informazioni riguardanti la pieve. Mi siedo sui gradini e mi fermo a riflettere alla bellezza di questo posto.

Nel borgo si trova anche un locale adibito a bar e un negozio di prodotti fatti in pelle. 

E’ ora di tornare alla macchina, decido di percorrere il percorso fatto all’andata. 

Annunci

Presepe sul fiume Aril a Cassone di Malcesine

Il fiume Aril è qualcosa di unico e si trova a circa 15 minuti dal Garda Trentino scendendo verso Verona. Si trova nella piccola frazione di Cassone nel comune di Malcesine.

Come mai è unico il fiume Aril? Perché è il fiume più corto al mondo, ebbene sì è lungo solo 175 metri ed è uno dei 25 affluenti del lago di Garda. Il fiume è attraversato da ben tre ponti e una cascata. 

Durante le feste natalizie l’Associazione Amici del presepio di Cassone realizzano un bellissimo presepio sul fiume. Un presepio davvero suggestivo, galleggiante ma soprattutto collocato sul fiume più corto al mondo. 

Presepio sul fiume Aril, quì in fase di realizzazione.

Ai mercatini di Natale di Canale di Tenno

Canale di Tenno è una perla del Trentino, per esattezza si trova nel Garda Trentino. E’ un borgo medioevale davvero suggestivo e molto bello. Il borgo si trova a pochi chilometri dal paese di Tenno. Le indicazioni da seguire sono per il lago di Tenno quindi raggiunto l’abitato di Ville del Monte si trovano le indicazioni. La destinazione si può raggiungere in macchina o con una bella passeggiata. 

Il parcheggio più vicino si trova lungo la strada per raggiungere il borgo e lungo la strada che conduce all’altro borgo, Calvola. Nel periodo dei mercatini i parcheggi sono dislocati anche in altri posti, gestiti da personale che vi saprà indicare dove lasciare la vostra macchina. I posti a ridosso del piccolo borgo sono pochi quindi la maggior parte delle volte parcheggiare vicino è quasi impossibile.

Il mio consiglio è di parcheggiare la macchina al lago di Tenno e raggiungere il borgo o con la navetta o con una bellissima passeggiata. Volendo lasciare la macchina ad Arco o a Riva del Garda potete prendere l’XmasBus che vi porta direttamente ai mercatini. 

L’XmasBus lo trovate l’1 il 2 l’8 e il 9 e il 15 e il 16 Dicembre. Il percorso è il seguente: Torbole sul Garda, Riva del Garda, Arco, Tenno, Ville del Monte. Il prezzo giornaliero è di € 5 e per i bambini fino ai 12 anni è gratis. Potete acquistare i biglietti sull’XmasBus o negli uffici informazione di Ingarda.

Itinerari a piedi: Canale si può raggiungere anche a piedi con due percorsi che ho ideato.

Il primo semplice è una passeggiata quasi completamente pianeggiante che dal lago di Tenno conduce al borgo.

Dal Lago di Tenno a Canale a piedi.

Il secondo itinerario richiede un po’ di allenamento per affrontare il dislivello dall’abitato di Tenno al borgo di Calvola ed è sconsigliato a passeggini e a gente poco allenata. Dal borgo al rientro a Tenno la strada è tutta in discesa.  


Dal Tenno a Canale passando per Calvola.

A spasso per i mercatini Natalizi del Garda Trentino con l’autobus

La novità del Natale 2018 è l’istituzione di un servizio di bus navetta, il XmasBus che permette comodamente di visitare i mercatini di Natale di Arco, Canale di Tenno e la Casa di Babbo Natale e il villaggio Di Gusto in Gusto a Riva del Garda.

Il servizio ha due percorsi, uno Giallo e l’altro Viola. Ecco in dettaglio i due percorsi.attivo nei week end del 1 e 2 Dicembre, l’8 e il 9 Dicembre e il 15 e il 16 Dicembre. 

percorso GIALLO: è presente l’8 e il 9 Dicembre e il week end del 15-16 Dicembre. Il biglietto vale per un giorno intero e costa € 5,00. Il percorso è questo: Torbole, Arco parcheggio Caneve, Arco Via Marconi , Riva A.P.T., Tenno, Ville del Monte. I bambini fino ai 12 anni non pagano.

percorso VIOLA: è presente il 22, 23, 29, 30 e 31 Dicembre. Il biglietto vale per un giorno intero e il costo è di € 3.00. Il percorso è circolare ed è questo: Riva A.P.T., Torbole, Arco Park Caneve, Arco Via Marconi, Riva A.P.T.

Olio extravergine d’oliva del Garda Trentino

L’olio è uno dei prodotti tipici del Garda Trentino. Viene prodotto nella “busa” o detta anche Valle del Sarca, la fascia di territorio che si trova tra la cittadina di Arco a Nord, Riva del Garda a Sud ad est e ad ovest  il Monte Stivo mentre ad ovest il monte Calino.

Ci sono svariati uliveti tutti ben curati e raggiungibili sia in bici che a piedi. Ho ideato e percorso svariati itinerari. Mi piace pedalarci soprattutto nel periodo autunnale e invernale perché sono a bassa quota.

Essendo esposta ad Ovest prende il sole dalla tarda mattinata fino al tardo pomeriggio. Mi piace pedalare e camminare in questa fascia perché ha qualcosa di magico di unico. Sono in Trentino quindi al nord d’Italia e sono al 46° parallelo e si produce l’olio questo grazie al clima mediterraneo che abbiamo qui grazie al Lago di Garda. Si produce l’olio extravergine d’oliva più nord del mondo, un bel record….

Mi piace pedalare e camminare immerso tra gli ulivi, e vedere il mutamento della pianta in base alla stagione. Mi soffermo spesso a vedere chi le cura amorevolmente mese per mese fino al momento della raccolta, un rito per la zona. E’ proprio in questo periodo, tra Novembre e Dicembre che inizia la raccolta. Le zone coltivate ad ulivi sono un brulichio di persone che con svariati mezzi raccolgono le ulive, chi con l’aiuto di abbacchiatori ad aria complessa chi ancora come una volta a mano. Per sfruttare al meglio i pendii del terreno sono stati costruiti terrazzamenti con muri a secco.

Terrazzamenti con muri a secco.

I contadini ci tengono alle loro piante e vengono curate molto bene, le piante vengono potate e ingrassate e ben coccolate. Durante la raccolta il terreno è ricoperto da teli che accolgono il prezioso prodotto e s’ingegnano per non perdere nemmeno un frutto.  La raccolta è come una festa si sente parlare e sull’orario del pranzo si vede tanta gente mangiare al sacco. La giornata termina con il rientro a casa e nella maggior parte dei casi ci si ritrova a togliere le foglie dalle cassette dove sono riposte le ulive.  Nella busa sono coltivate alcune varietà di oliva quali Casaliva, Frantoio, Leccino e Pendolino con una prevalenza della prima varietà.

La spremitura avviene, solitamente, entro poche ore dalla raccolta così da ottenere un olio fruttato e con un elevato contenuto di polifenoli che sono degli antiossidanti naturali che aiutano il corpo umano a limitare gli effetti dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento delle cellule.

Della lavorazione dell’oliva non si butta via niente. Per anni la sansa di olive( è il residuo composto dalle bucce dai residui della polpa e dai frammenti di nocciolo) veniva venduta per produrre l’olio di sansa. La polpa che si ottiene dopo la lavorazione della olive, le molche, si utilizza per realizzare un buonissimo pane che si produce solamente in questa zona, il pan di molche.

Dal 1998 l’olio della “busa” è stato riconosciuto con la con la DOP Garda Trentino (Denominazione di Origine Protetta) da parte della Comunità Europea.

Chiusura ponale e itinerari collegati

Ciao la ponale è stata chiusa nei giorni seguenti quindi di conseguenza alcuni itinerari che percorrono la strada in questione sono impercorribili. Ecco l’elenco dei percorsi dove bisogna spostarsi in macchina per poi effettuare il percorso in mtb: 

  • Punta Larici in mtb. Consiglio è di aspettare la riapertura della strada “ponale” o di percorrere l’itinerario a piedi partendo da Pregasina.
  • Rifugio Pernici in mtb. Itinerario non fattibile durante il periodo invernale. 
  • Lago di Ledro in mtb. Vi consiglio di parcheggiare la macchina dopo il tunnel della valle di Ledro e di percorrere la ciclabile direzione Lago di Ledro passando per l’abitato di Pre.
  • Punta Larici e Malga Palaer a piedi e in mtb. Il mio consiglio è di aspettare la riapertura della strada “ponale” o di percorrere l’itinerario a piedi partendo dall’abitato di Pregasina.
  • Pregasina trekking. Aspettate l’apertura della “ponale” o raggiungete l’abitato in macchina.

Mercatini nel Garda Trentino 2018-2019

Nei giorni scorsi stavo transitando per il cento cittadino di Arco e ho notato un certo fermento attorno a piazza III Novembre, stavano iniziando a costruire le prime casette per i mercatini di Natale. Siamo a Novembre a circa due mesi dalla natività. La stessa cosa l’ho vista transitando per il centro cittadino di Riva mentre andavo a controllare la ciclabile di Limone.

Nel Garda Trentino i mercatini si trovano ad Arco, a Canale di Tenno e a Riva del Garda.

Arco: aprono 16 Novembre e chiudono il 6 Gennaio. Vengono montate e allestite circa quaranta casette di legno tutte attorno alla chiesa Collegiata. Avete l’imbarazzo della scelta… Potete trovare dalla gastronomia locale ai prodotti artigianali. Il luogo ideale per potervi sbizzarrire per cercare regali e addobbi natalizi. Anche il palato però va deliziato quindi vi consiglio di assaggiare i prodotti tipici della tradizione trentina e di bervi un bel vin brulè, bevanda calda tipica del periodo natalizio.

Da segnalare Sabato 8 Dicembre dalle 21.15 alle 22.00 spettacolo pirotecnico dal castello di Arco e tante altre iniziative che potete trovare a questo link. Le casette saranno aperte dal venerdì alla domenica dalle 10 alle 19 e il sabato fino alle 20. A Dicembre il 7, il 24 il 26 e il 27 e l’1 e 3 Gennaio il mercatino sarà aperto dalle 10 alle 19. Chiuso il 25 Dicembre giorno di Natale e il 2 Gennaio. Qui trovate la mappa di Arco con i parcheggi gratis.

Canale di Tenno

Per quanto mi riguarda il mercatino del borgo medioevale di Canale di Tenno è qualcosa di unico, speciale. Adoro questo borgo in qualsiasi stagione, ma durante il periodo natalizio ha qualcosa di magico. All’interno dei vicoli, dei vòlti come si dice in dialetto, sono collocate le bancarelle dove si trovano prodotti tipici ed artigianato locale. Io e Sara abbiamo sempre acquistato prodotti artigianali e poi essendo amanti del buon cibo abbiamo acquistato formaggi di malga, buoni a dir poco. Il nostro consiglio è di fermarvi a mangiare qualcosa presso la cucina dove trovate solo piatti della tradizione trentina e piatto tipico della zona è la “carne salada e fasoi”. Le date di apertura sono il 24 e 25 Novembre dall 9.30 alle 18.30, mentre a Dicembre le giornate di apertura sono l’1, il 2 l’8 e il 9, quindi il 15 e il 16 con apertura sempre dalle 9.30 alle 18.30. Attorno al borgo ci sono pochissimi parcheggi quindi ci sarà un servizio navetta solo durante i giorni e orari del mercatino. Si parcheggia al lago di Tenno quindi una navetta vi porterà a Canale. Il costo del biglietto è di 1€ e si acquista a bordo della navetta. Potete raggiungere il borgo anche con una bella passeggiata partendo o dal lago di Tenno o dal paese di Tenno.

Riva del Garda

In riva al più grande lago d’Italia durante il periodo natalizio la cittadina lacustre si trasforma. Potete tranquillamente ritrovarvi a Casa di Babbo Natale e assaporare i prodotti tipici con Di Gusto in Gusto.

La casa di Babbo Natale è aperta dal 1 al 30 Dicembre 2018. La casa è collocata all’interno della Rocca di Riva del Garda. Si possono fare tante attività come scrivere la famosa letterina a Babbo Natale o realizzare lavoretti usando colla carta forbici presso l’Officina. Altra location è la sala del Trono dove i bambini possono fare le foto con Babbo Natale e posso ascoltare le favole che racconta nella Stanza dei Racconti. Natalina è l’aiutante di Babbo natale e presso il suo atelier potete travestirvi con i costumi presi dal guardaroba di Babbo Natale. All’intero del cortile della Rocca si trova la Corte delle cose buone, un luogo dove fermarsi a fare merenda. Merenda che viene preparata seguendo le ricette di Natalina. La casa è aperta in questi giorni di Dicembre:

sabato 1  (14.00 – 18.30), domenica 2 (10.00 – 18.30), venerdì 7 (14.00 – 18.30);

sabato 8 (12.00 – 18.30), domenica 9 (10.00 – 18.30),

venerdì 14(14.00 – 18.30);  sabato 15 (14.00 – 18.30), domenica 16 (10.00 – 18.30),

venerdì 21 (14.00 – 18.30); sabato 22 (14.00 – 18.30), domenica 23 (10.00 – 18.30),

giovedì 27 (14.00 – 18.30); venerdì 28 (14.00 – 18.30), sabato 29 (14.00 – 18.30), domenica 30 (10.00 – 18.30).

Il biglietto d’entrata costa € 7.00, per i bambini dai 3 anni ai 14 anni il prezzo è di € 4.00 compresa una tazza di cioccolata calda mentre fino ai 2 anni l’entrata è gratuita. Il biglietto speciale famiglia costa € 18.00 e comprende due adulti e due bambini.
Non sono previste prenotazioni né prevendite!

Di Gusto in Gusto

Oltre alla Casa di Babbo Natale nel centro cittadino della cittadine lacustre si trova un villaggio del gusto, il di Gusto in Gusto. E’ un percorso gastronomico  che si svolge tra piazza Garibaldi e piazza Cesare Battisti nel centro cittadino. Ci sono 17 casette dove produttori e ristoratori presentano piatti della nostra tradizione passando dalla polenta alla carne salada con vini e birre artigianali.

A questo link trovate i parcheggi gratis presenti a Riva del Garda.

Livigno 3 Novembre 2018 – il Lago di Livigno

Ci alziamo alle 7.30 apriamo le finestre e pioviggina….no problem ci vestiamo e andiamo a fare colazione al Carpe Diem. All’ingresso del locale troviamo un vecchio banco da falegname dove sopra si trova tutto l’occorrente per la colazione. Si passa dal salato al dolce tutto ben disposto e ben curato. Per il salato troviamo speck prosciutto e formaggio, mentre per il salato brioches, e torta. davanti ad ogni pietanza si trova un cartello dove indica se è stato fatto in casa o no, in questo caso la torta e il pane sono fatti in casa e si sente….Accumuliamo energia perché anche se pioviggina andiamo a camminare….La meta della camminata è il Ristoro Val Alpisella e si trova all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio. Usciamo dal b&b e andiamo all’ufficio informazioni in centro per ricevere alcune informazioni e prendere una cartina. La ragazza molto gentile ci fornisce una cartina della zona e le info per raggiungere la meta della giornata. Usciamo e percorriamo la via principale quindi giriamo a destra e attraversiamo la strada principale quindi sulla sinistra troviamo la pista ciclabile. Seguiamo le indicazioni per la Latteria di Livigno. Camminiamo sulla pista ciclabile ben curata immersi tra i prati innevati, cielo azzurro e clima piacevole. Arriviamo davanti alla Latteria e notiamo che è aperta anche nel pomeriggio così decidiamo di tornarci nel pomeriggio. Camminiamo rilassati tranquilli e beati in un bellissimo contesto naturale. Lasciamo l’asfalto e iniziamo a camminare su fondo sterrato. Il percorso è pianeggiante e con un vista davvero suggestiva sul lago di Livigno. Costeggiamo il lago fino ad un certo punto dove ci fermiamo per scattare una bellissima foto al lago.

DB65BEA5-C06C-44E8-A79C-53DB6324F51A

Continuiamo fino a giungere al ponticello delle Capre, dove inizia una breve salita che conduce al ristoro. E’ chiuso e possiamo solo immaginarlo in estate…ma ci torneremo. Ci ero stato anni fa in mtb rilevando alcuni percorsi in mtb e mi ricordo perfettamente la salita per raggiungere i laghi di Cancano….che spettacolo..

Non ci resta che rientrare verso il centro di Livigno. Il percorso è lo stesso fatto all’andata….