Giro di Terlago – cicloturismo

Si parte dal parcheggio situato al ponte sul fiume Sarca ad Arco. Siamo proprio davanti alla pista ciclabile che prendiamo direzione Nord. La pista ciclabile scorre parallela al corso del fiume Sarca, salendo a sinistra le pareti famose per l’arrampicata sportiva, i “colodri”. È facile vedere scalatori durante tutto l’anno salire queste pareti. Termina il primo tratto di pista ciclabile siamo a Ceniga pedaliamo ora sulla strada principale direzione Dro che attraversiamo per poi seguire i cartelli della pista ciclabile. Breve tratto nell’abitato di Dro per attraversarlo quindi si riprende a pedalare sulla pista ciclabile direzione ex centrale di Fies. Raggiunta l’ex centrale si prosegue diritti, si affronta un breve tratto cementato, quindi la pista ciclabile scorre tra tratti pianeggianti, in leggera discesa e altri in salita. Siamo immersi nelle “marocche”, paleo frana di notevole interesse geologico, panorama unico nel suo genere. Merita sicuramente una foto. Raggiungiamo Pietramurata e seguendo le indicazioni riprendiamo la pista ciclabile sempre direzione Nord. Costeggiamo il fiume Sarca fino ad arrivare alla fine della pista ciclabile dove giriamo a destra. Arrivati alla stop, giriamo a destra e giunti alla rotonda prendiamo la terza uscita direzione Ponte Olivetti. Lungo rettilineo fino a raggiungere la frazione di Ponte Olivetti, dove sulla curva a destra, noi prendiamo a sinistra. Si sale, la strada affronta prima una curva a destra poi una sinistra per poi affrontare un lungo rettilineo con pendenza costante. La strada curva a destra e a sinistra troviamo una stradina, prendiamo quella. La strada inizia pianeggiante immersi tra i vigneti, si sale leggermente fino ad arrivare davanti ad una casa dove proseguiamo diritti, strada pianeggiante in leggera discesa. Affrontiamo alcune curve per poi scendere e affrontare alcuni tratti con forte pendenza fino a raggiungere la strada principale. Giriamo a destra e in breve ci troviamo a Padergnone. Nella piazza di Padergnone potete trovare una fontana alla vostra sinistra, mentre a destra la famosa “cantinota” dove potete trovare i prodotti tipici della zona assaggiare del buon vino. Riprendiamo a pedalare attraversiamo il paese quindi teniamo la sinistra. Allo stop c’immettiamo sulla strada principale. La salita è costante su strada asfaltata larga. Raggiungiamo Vezzano dove entriamo in paese e pedaliamo sulla strada principale. Siamo nella piazza principale di Vezzano dove troviamo bar e fontana. Andiamo diritti quindi a sinistra seguendo le indicazioni per Lon Margone Ranzo. Saliamo e raggiungiamo l’abitato di Fraveggio poi proseguendo raggiungiamo la frazione di Lon, dove giriamo a destra, lieve salita e quindi tratto in discesa fino a giungere a Ciago dove rimanendo sempre sulla strada principale raggiungiamo Terlago. Attraversiamo il paese a destra e a sinistra scendendo verso l’abitato troviamo fontane e un bar. Usciti dal paese davanti alla sede della banca, giriamo a destra. Eccoci sulla pista ciclabile. Seguiamo i cartelli ciclabili, la pista ciclabile è per un buon tratto pianeggiante per poi salire lievemente e costeggiare per un breve tratto la strada principale per poi staccarsi e scendere, quindi tratto pianeggiante e ci troviamo davanti ad un ristorante bar. Ora si scende e sempre in ciclabile raggiungiamo Vezzano. Attraversiamo il paese quindi seguiamo le indicazioni per la valle di Cavedine. Discesa bella divertente poi affrontiamo una salita costante su fondo asfaltato ben curato. Arriviamo a Calavino quindi proseguiamo fino a notare alla nostra destra una strada, prendiamola, breve tratto in salita quindi discesa tra curve e controcurve tratto rettilineo fino a raggiungere l’abitato di Ponte Olivetti. Giriamo a sinistra. Raggiungiamo Pergolese e ci manteniamo sempre sulla strada principale, arriviamo al lago di Cavedine, lo costeggiamo per poi salire e ritrovarci a pedalare nelle marocche. Siamo in cima, ora si scende giunti allo stop andiamo diritti direzione Dro. Alla rotonda andiamo diritti e ci troviamo in piazza, giriamo a sinistra e scendiamo direzione Ceniga. Subito dopo l’abitato di Ceniga, dopo il campo da giochi, giriamo a destra. Si pedala sulla pista ciclabile si costeggia il fiume Sarca e giungiamo così al punto di partenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...