Le salite della Valle di Cavedine – seconda salita “il calvario”

Bel percorso in bici da corsa che vi porta sempre in valle di Cavedine, salendo da una bella salita.

Da Arco si prende la pista ciclabile direzione Nord, si attraversa la frazione di Ceniga dove troviamo sia a destra che a sinistra due fontane, si ripende a pedalare e si arriva a Dro, si attraversa il centro e si prosegue sempre mantenendoci sulla strada principale. Alla rotonda, si gira a sinistra, si percorre la strada per un breve tratto, alla vostra destra trovate la famosa gelateria Maui che merita una sosta, si gira a sinistra e si seguono le indicazioni per la pista ciclabile, si pedala una volta terminate le case tra i vigneti, si passa con un sottopasso ciclabile la statale e si comincia a pedalare costeggiando il fiume Sarca. La ciclabile continua diritti, noi giriamo a destra e arriviamo sulla statale. Giriamo a sinistra e saliamo, affrontiamo 2 curve una a destra l’altra e sinistra e poi un lungo rettilineo sempre con pendenza costante, quindi sulla curva a destra, andiamo diritti seguendo le indicazioni per il lago di Cavedine. Scolliniamo e ci rendiamo conto che siamo nelle “marocche”, si scende ora su strada comoda poco frequentata per poi trovare alla vostra sinistra il lago di Cavedine. Lo costeggiamo, trovate alla vostra sinistra alcune spiagge e un bar. Si prosegue affrontiamo un breve strappo quindi una discesa e altro tratto pianeggiante, il lago finisce ora costeggiamo un canale. Pedalando alla nostra destra troviamo un cartello con indicato Cavedine, prendiamo questa strada a destra. Si sale su fondo asfaltato, la prima rampa si fa sentire poi si sale sempre con pendenza quasi sempre costante, tra curve e controcurve e tratti rettilinei. Salendo sotto di voi trovate il lago di Cavedine e il fiume Sarca che divide in due la valle, il Monte Brento e le campagne circostanti coltivate a viti, che panorama sembra un quadro. Si arriva ad un bivio, si gira a sinistra e si sale e si esce dal bosco, si raggiunge un tratto pianeggiante e ci troviamo sopra Cavedine. Bella discesa con curve per poi tenere la destra, aggirare il centro di Cavedine e salire per la vecchia strada, attraverserete l’abitato di Brusino, per poi sbucare a Vigo Cavedine. Siete ora sulla strada principale, andate diritti e vi troverete alla vostra destra il cartello che siete al Passo di S.Udalrico 581m, ora si scende si strada ben asfaltata e larga, attraverserete una breve galleria illuminate e vi trovate subito dopo a Drena, merita una sosta per visitare il castello. Si risale in bici e si scende su una strada che sembra disegnata per i ciclisti curve a 90° con tratti rettilinei veloci, si arriva al punto dove prima abbiamo girato per il lago di Cavedine. Scendiamo e ci manteniamo sempre sulla strada principale, finita la discesa affronteremo un tratto pianeggiante, una retta dove con il vento contro farla diventa una vera sofferenza curva a destra ponte sopra la statale e siamo alla rotonda, andiamo diritti siamo a Dro. Teniamo la sinistra e in breve attraversiamo Ceniga per poi alla fine dell’abitato trovare alla destra le indicazioni per la pista ciclabile. Pochi colpi di pedale e siamo ad Arco da dove siamo partiti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...