45NRTH COBRAFIST – FATBIKE

Quando si pedala in inverno sulla neve o con temperature ampiamente sotto lo zero come prima cosa da prendere in considerazione sono le mani. Come tutte le estremità sia le mani che i piedi sono le due parti del nostro corpo che si raffreddano prima di tutto il resto. Per ovviare a questo sistema ho chiesto ai miei amici che hanno pedalato in Alaska e mi hanno consigliato di acquistare i Cobrafist della 45NRTH. Questa ditta è il leader nella produzione di prodotti di fascia alta, prodotti costruiti appositamente per il ciclista invernale.

Cos’è il Cobrafist?

E’ un guscio durevole e resistente al vento, isolato con PrimaLoft® Gold Eco 400 gm con prese d’aria con zip. La 45NRTH ha un sistema di fissaggio al manubrio molto efficace che permette l’isolazione completa dall’esterno questo merito ad una ciambella di schiuma che sigilla il manubrio e i cavi. Il Cobrafist nella zona dove ci sono le ciambelle ha una parte elasticizzata in neoprene con un cerniera, quindi si posizione il neoprene sopra la ciambella lasciando circa un cm di margine quindi si chiude la cerniera e si fissa il velcro.

45 NRTH COBRAFIST

Ecco il dettaglio del componente per isolare il manubrio e i cavi dall’esterno.

 

 

 

 

 

45NRTH-COBRAFIST

Dettaglio della parte in neoprene sopra le ciambelle, la chiusura e il velcro.

 

 

 

 

 

 

 

 

Oltre a questo accorgimento molto comodo e davvero non entra nessuno spiffero di aria la 45NRTH ha ideato anche un sistema per tener bloccato il Cobrafist all’estremità del manubrio. S’inserisce il Cobrafist nel manubrio e prima di bloccare i cavi all’estremità si trova un tappo con una brugola. S’inserisce il cilindro nel manubrio accertandosi di esser arrivati a filo del manubrio quindi si avvita la brugola. Avvitando la brugola la vite ha una gomma che si espande e diventa un tutt’uno con il manubrio.

45NRTH-COBRAFIST

Supporto che viene inserito nell’estremità del manubrio.

 

 

 

 

 

 

 

Nella parte superiore e inferiore si trovano delle apertura che forniscono la regolazione della temperatura quando fa troppo caldo e nella parte inferiore si trova una tasca con una rete per stivaggio cibo o per collocare attrezzi immediatamente accessibili.

Ecco il particolare della chiusura del Cobrafist

45NRTH-COBRAFIST

Considerazioni:

Avere le mani al caldo mentre si pedala in inverno è qualcosa di incredibile, prima di tutto con le mani calde si ha la sensibilità per poter moderare la frenata e usare freni e cambio. Bastano un paio di guanti fini al massimo ma i più leggeri possibili. In salita sudando lascio aperto le due cerniere poste sopra e sotto mentre in discesa le chiudo completamente. Nella sacca che si trova all’intero ho collocato sempre delle barrette così si mantengono al caldo e nel bisogno sono immediatamente mangiabili. Il montaggio è davvero semplice e banale, basta una brugola e pochissimo tempo, massimo 10 minuti.

Annunci