A spasso per le Colline Moreniche primo itinerario – cicloturismo

Partiamo da Peschiera esattamente dal Piazzale Cesare Betteloni. Giunti sulla strada giriamo a destra, attraversiamo un piccolo canale con un ponte per poi attraversare il ponte sul fiume Mincio. Proseguiamo e alla rotonda seguiamo le indicazioni per Valeggio sul Mincio. Si pedala su fondo asfaltato ben curato. Alla vostra destra potete notare il fiume Mincio che vi accompagnerà per un tratto di pedalata. Si continua a pedalare per poi girare a destra seguendo le indicazioni per Volta Mantovana – Mozambano. Si lascia la strada principale e si pedala su strade secondarie con poco traffico, immersi nei campi coltivati a vite. La prossima meta della pedalata è Mozambano. Noterete subito avvicinandovi all’abitato il campanile della chiesa. Fermatevi a visitare la cittadina. Si riprende a pedalare attraversando il paese dove al termine si svolta a sinistra, ora si pedala sulla strada principale per poche centinaia di metri per poi girare a destra, direzione Castellaro Lagusello, prossima meta della pedalata. Si riprende a pedalare su strada con fondo asfaltato con diversi saliscendi poco impegnativi, siete immersi nel verde e il traffico veicolare è quasi del tutto assente mantenetevi sempre sulla strada principale. Giunti ad un incrocio andate diritti. Di fronte a voi, alla vostra sinistra trovate una chiesetta. Pochi colpi di pedale e vi trovate immersi nel borgo di Castellaro Lagusello. Merita una sosta per visitare questo borgo, considerato uno dei Borghi più belli d’Italia. Da vistare il castello e il lago che danno il nome al borgo, castello risalente al 1.100 – 1.200. E’ bello pedalare in queste zone, dove il traffico è quasi assente immersi nelle campagne ben curate.
Terminata la visita al borgo si riprende a pedalare sempre su strade secondarie fino a giungere ad un bivio dove si seguono le indicazioni per Cavriana, prossima meta della nostra pedalata. Soffermatevi a fare una visita alla cittadina che, come le altre proposte in questo percorso cicloturistico meritano di essere visitate. Solferino è la prossima fermata del percorso cicloturistico. La si raggiunge passando per l’abitato di San Cassiano. L’abitato di Solferino è molto famoso per la battaglia avvenuta il 24 Giugno 1859, battaglia che ne prese il nome e che fu combattuta tra l’esercito Austriaco e quello Franco-Sardo come atto finale della Seconda Guerra d’Indipendenza. La battaglia si concluse a Solferino con la presa della rocca, conosciuta come la “Spia d’Italia” per la sua posizione dominante. Dopo la sosta si riprende a pedalare rimanendo sempre sulla strada principale seguendo le indicazioni prima per Stàffolo e quindi per Vaccarolo. Le indicazioni da seguire sono sempre per San Martino della Battaglia.
La strada è un continuo saliscendi per nulla impegnativo. Prima di giungere all’abitato di S. Martino della Battaglia si svolta a destra, noterete subito una alla vostra destra una torre commemorativa, è la famoso torre panoramica di San Martino delle Battaglia, alta 74 metri a ricordo della battaglia avvenuta il 24 Giugno del 1859. . La Torre venne eretta tra il 1880 e il 1893 dall’ architetto Frizzoni di Bergamo e dagli ingegneri Monterumici e Cavalieri. Dalla cima della Torre è possibile ammirare un panorama unico che spazia dal basso lago di Garda a tutta la valle del Mincio fino a Valeggio. Una particolarità, sulla sommità della Torre è stato installato un faro che di notte emette una luce tricolore. Dopo la dovuta visita vi aspetta una discesa e alla fine di questa si gira a destra. Si riprende a pedalare sempre su strade secondarie fino a giungere da una rotonda dove si gira sia a questa che alla seconda rotonda sempre a destra fino a giungere all’ abitato di Pozzolengo comune della provincia di Brescia che si trova all’ incrocio di 3 province, Brescia Mantova e Verona. Le indicazioni a questo punto sono per Peschiera da dove siamo partiti. Usciti dal paese alla prima rotonda che incontrate girate a sinistra direzione Peschiera. Passerete sopra l’autostrada e la linea ferroviaria. A questo punto siete vicini a Peschiera del Garda. Scendiamo e ci troviamo al punto di partenza nella piazza dove si trova anche al sede dell’ufficio informazioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...