La ciclabile della Val Passiria da Merano a San Leonardo

La ciclabile della Val Passiria

La Val Passiria si trova a nord est di Merano esattamente nelle Alpi Venoste e le Alpi dello Stubai. La Val Passiria viene attraversata dal torrente Passirio che confluisce nell’Adige a Merano. I comuni della Val Passiria sono: San Martino in Passiria, Moso in Passiria, San Leonardo in Passiria, Rifiano, Caines, Tirolo e Scena.

La pista ciclabile della Val Passiria è nota come il “Passeirer Radweg”. Si sviluppa per circa 20 km con partenza da Merano e arrivo a San Leonardo in Passiria. Si percorre la valle, il fondo stradale è sterrato in perfette condizioni e ben segnalata. È sicuramente un percorso adatto alle famiglie, si pedala tra vigneti e campi coltivati. Il fondo stradale è sterrato uno sterrato ben compatto e veloce quindi lo si può percorrere anche con un bici da corsa facendo solo attenzione alle zone di accumulo di ghiaia fine dove ci vuole un po’ di abilità di guida. Mentre si percorre la valle non si attraversano i paesi della valle, solo Caines e Rifiano rimangono sopra il livello della pista ciclabile.

Si parte da Merano, esattamente da Parco Elisabetta creato nel 1860 lungo il fiume Passirio. Si sviluppa per 7100 m²; al suo interno vi si trova una statua dell’imperatrice d’Austria. Vi sono molti spazi verdi, alberi molto antichi tra cui un pioppo grigio di quasi due secoli. Nel parco si seguono le indicazioni per la pista ciclabile si pedala nel parco su fondo sterrato. Merita una sosta per visitare il parco e fare una foto alla statua dell’imperatrice Sissi. Si esce dal parco e si seguono sempre i cartelli per la Val Passiria. Per un breve tratto si affianca la strada statale per poi prendere a destra la pista ciclabile. La quota di partenza di Merano è di 323 metri per arrivare a San Leonardo in Val Passiria a 688 metri. Si pedala sempre su fondo sterrato e raggiungiamo la zona di Lazago e si pedala sempre sulla sponda orografica sinistra del fiume Passirio. La ciclabile è in leggera salita; salita che si affronta anche a velocità elevate visto il kilometraggio di 20 km circa e il dislivello di 365 metri. Arriviamo nella prima periferia di Rifiano e attraversiamo il fiume su di un ponte di legno passando così sulla sponda orografica destra del fiume Passirio. Il panorama è vario si passa da meleti e vigneti ben curati a tratti nel bosco per poi pedalare affiancando prati verdi. A Saltusio passiamo sotto la funivia per Punta Cervia. Si prosegue sempre sulla pista ciclabile sempre sterrata fino alla zona sportiva di San Martino dove si passa il fiume su un ponte di legno coperto molto bello e suggestivo. La Val Passirio è famosa per aver dato i natali ad Andreas Hofer comandante e patriota tirolese. Difatti un kilometro prima di San Leonardo sulla riva orografica sinistra del Passirio si arriva al bivio per il maso Sandhof dove si trova la casa natale di Andreas Hofer dove c’è un museo e un ristorante. Siamo a San Leonardo fine dell’itinerario.

 

La ciclabile della Val Passiria è ideale per famiglie e anche per ciclisti poco allenati. È prevalentemente su fondo sterrato ben compatto e veloce. I chilometri sono circa 20 e il dislivello totale è di 365 metri; si parte dai 323 metri di Merano per arrivare ai 688 metri di San Leonardo in Val Passiria.

Annunci