Riserva di Corna Piana (Baldo) – trekking

Si parte dal rifugio Graziani. Sulla destra un piccolo parcheggio, si lascia la macchina e s’inizia a camminare. Il sentiero è pianeggiante poi alcuni gradini realizzati con tronchi di legno e si sale quindi tratto pianeggiante, a destra le rocce strapiombanti della riserva naturale di Corna Piana. Tratto in leggera discesa a destra la roccia a sinistra alcuni alberi e tra gli alberi in lontananza si vede la croce del Monte Campo e in lontananza la Val Lagarina. Ora si sale tratto ripido e al termine ci troviamo a Corna Piana. Spettacolo davvero unico nel suo genere. Un pianoro ricoperto di erba alta gialla sembra di stare nella savana africana da quanto è alta l’erba. Ci troviamo davanti ad un cartello, giriamo a destra e camminiamo lungo il sentiero che si nota in mezzo all’erba. Termina il tratto pianeggiate e si scende. Primo tratto tra roccette molto semplice quindi altro tratto pianeggiante e quindi si scede per poi trovare alcuni gradini fatti con i trochi di legno e ci troviamo al punto di partenza.

Camminata semplice adatta a tutti anche alle famiglie con bambini ma senza il passeggino.

Annunci