Marocche – mountain bike

Il giro delle marocche è un must per i bikers che soggiornano sul Garda. Si parte da Arco, dal parcheggio posto dopo il ponte sul fiume Sarca. Si prende via Caproni Maini in direzione nord, la strada costeggia la roccia dei “colodri” zona famosa per le varie vie di free climbing aperte, a destra oltre la campagna coltivata a viti o a kiwi il fiume Sarca. Si raggiunge il “ponte romano” di Cengia e si tiene la sinistra, si pedala ancora su fondo asfaltato. Arrivati all’agritur “Maso Lizzone”, si prosegue diritti, si abbandona l’asfalto per pedalare su fondo sterrato ben compatto e divertente, tra tratto pianeggianti brevi discese e salite si arriva alla prima periferia di Dro. Si prosegue diritti su fondo asfaltato, per poi girare a sinistra dove inizia lo sterrato. Seguite i cartelli dell’anello Garda Sarca. Si pedala su fondo sterrato ben compatto si sale immersi nelle marocche e trai i pini. Dopo una bella salita si raggiunge una piazzola dove vi potete fermare per scattare alcune foto e per leggere il cartello che spiega alcune cose della zona circostante. Si riprende a pedalare, si scende sempre su fondo sterrato fino a giungere ad un bivio. A destra si scende e si arriva al lago Bagattoli, itinerario già descritto. Andiamo diritti la strada sale sempre su fondo sterrato ben compatto, dopo 2 curve arriviamo ad un bivio, dove teniamo la destra, tratto pianeggiante poi una serie di tratti in leggera discesa quindi brevi salite fino ad arrivare ad un successivo bivio, dove giriamo a destra. Si scende, fate attenzione perchè al termine della salita dovete girare subito a sinistra e salire. Il fondo è un po’ più sconnesso quindi farete un po’ più di fatica si sale per poi scendere e arrivare nella zona del crossodromo di Pietramurata. Lo si costeggia per poi tenere la destra, costeggiare un vigneto ed arrivare sulla strada che conduce al crossodromo. Si gira a destra si scende e quindi si pedala sul marciapiede fino all’attraversamento pedonale. Attraversata la strada, si prosegue diritti, entrando nel paese di Pietramurata. Si attraversa il paese sempre pedalando sulla strada principale quindi seguiamo i cartelli dell’anello Garda Sarca. Dopo un tratto pianeggiante, giriamo a destra, inizia ora la pista ciclabile, completamente asfaltata tranne l’ultimo tratto verso la centrale di Fies dove il fondo è cementato. La ciclabile è carina affronterete tratti in salita quindi tratti in discesa pianeggianti etc è un misto fino a giungere ad un masso, dove abbandoniamo i cartelli dell’anello Garda Sarca, ma ci teniamo a destra. Si scende si pedala in piano per poi scendere attraverso una bella discesa e giungere davanti alla ex centrale di Fies. Proseguiamo diritti sempre su fondo asfaltato facendo attenzione ai mezzi agricoli e alle macchine che possono circolare per poter lavorare nei loro campi. Si scende, alla vostra destra trovate un bar nuovo appena aperto molto carino dove vi potete fermare e prendere qualcosa. Si riprende a pedalare e si seguono sempre le indicazioni per la pista ciclabile si affronta ancora un tratto nella campagne a nord di Dro per poi attraversare il centro e dirigerci in zona sud, dove pedalando sulla strada principale raggiungiamo la frazione di Ceniga, quindi dopo il parco giochi giriamo a destra. Inizia la pista ciclabile che tutta protetta e quasi completamente pianeggiante vi porterà al punto di partenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...