Reinswald – Getrumalm e la pista di slittino

Il punto di partenza dell’escursione è la partenza degli impianti di Reinswald in val Sarentino in Alto Adige. La Val Sarentino si trova a nord della città di Bolzano. Usciti dall’autostrada A22 a Bolzano Sud si attraversa l’intera città di Bolzano per poi seguire i cartelli stradali per la val Sarentino. Dall’uscita dell’autostrada al punto di partenza sono circa 35 km. La strada è stretta e molto scenica si prosegue seguendo sempre le indicazioni per Reinswald, si arriva all’unico bivio dove si svolta a destra. Si sale con tornanti stretti fino ad arrivare al parcheggio degli impianti di risalita. Si lascia la macchina e nello stabile vicino al parcheggio si trova il noleggio slittini. Qui si trova una bella pista di circa 5 km adatta a tutti che dall’arrivo della funivia dal Pichlberg-Alm scende lungo la Reinswalder Wiesn fino alla stazione a valle della cabinovia. Dietro il noleggio parte il percorso invernale seguiamo i cartelli segnavia numero 7 direzione Getrumalm. Si parta da una quota di 1.570 per arrivare a 2094 affrontando un dislivello di 524 metri. L’itinerario invernale segue per un breve tratto a lato la pista di slittino quindi si cammina su strada forestale con lunghi tratti in leggera salita quindi si affrontano tratti in salita. Si cammina nel bosco quindi panorama da favola, davvero molto bello. Si cammina e su percorso si trova solo una bellissima baita, baita che sembra uscita da una favola da tanto è carina e bel realizzata con pietra e legno. Si prosegue e si salgono due tornanti per poi affrontare un tratto in leggera salita quindi si scende e davanti sulla sinistra si trova la Getrumalm. Il posto è unico con un panorama davvero molto carino. La Getrumalm è davvero carina. Sia all’esterno che all’interno. Si respira l’aria dell’Alto Adige, tutto è perfetto e ben curato. La sala è ben disposta e arredata con nel mezzo una bella stufa ad olle che riscalda l’ambiente, le panche che corrono lungo il perimetro della stanza sono a tratti riscaldate dalla stufa, sedetevi quando notate sulla parte superiore della panca dei fori da dove esce il calore. Il cibo non servono parole, cibo tipico della tradizione tedesca dai canederli al piatto con patate speck e uovo alla minestra di orzo e i dolci e che dolci, strudel molto buono così come la torta foresta nera fatte tutte in casa. Il costo nella norma e davvero buono e curato. Si riprende a camminare e usciti dal rifugio si tiene a destra lungo il percorso 11. Prima di affrontare questo tratto chiedere sempre al gestore le condizioni del tracciato se qualcuno è già passato lungo l’itinerario. L’itinerario è tutto segnalato da pali o di metallo o di bamboo conficcati nella neve, servono per orientarsi e per seguire la traccia. Il primo tratto è in leggera salita quindi si affrontano tratti pianeggianti e in salita fino a giungere in una valletta dove si trova a sinistra una casetta piccola ben curata. Manca poco circa 10 minuti all’arrivo alla stazione a monte di Reinswald. Eccoci all’arrivo. Prendiamo lo slittino che gentilmente ci hanno fatto salire con la funivia. Ci dirigiamo verso la Pichlberg-Alm dove inizia il percorso di discesa. 5 km di velocità e di divertimento. Alcuni tratti pianeggianti se non si arriva con una certa velocità si deve scendere e spingere per poco poi si risale e si scende. Siamo alla fine della discesa che peccato già finita.